venerdì 13 aprile 2012

Recensione: "Imprinting love" di Mariachiara Cabrini

TITOLO: Imprinting love
AUTORE: Mariachiara Cabrini
EDITORE: 0111 edizioni - collana Rosso cuore
PREZZO: € 13.00

TRAMA:
Anna ama da anni, in segreto, il suo migliore amico, Marco. Non riesce a superare questa infatuazione, nonostante sappia di non avere speranze ed è arrivata alla conclusione che è tutta colpa dell'imprinting! Lui fu la prima persona a prenderla in braccio, appena nata, e l'imprinting fece il suo lavoro, come fosse stata un'oca. Marco è ora fidanzato con una ragazza odiosa e superficiale e Anna soffre più che mai, ma grazie all'intervento di circostanze favorevoli, forse qualcosa cambierà... 

GIUDIZIO:




RECENSIONE:

“Imprinting love” racconta una favola graziosa e quotidiana allo stesso tempo. La protagonista Anna è dolce e semplice, forse un po’ troppo timida,  ma non sprovveduta o ingenua… Insomma, una ragazza normale. Prigioniera della propria insicurezza, ha coltivato in segreto per tutta la vita un sentimento profondo ed inestirpabile per l’amico di sempre Marco: bello, un po’ egocentrico ma dal cuore d’oro.
Trovo che il sentimento sviluppato e descritto dalla protagonista sia la perfetta sintesi tra l’amore a prima vista e incondizionato delle favole (che, da intelligente ‘brutto anatroccolo’, ha appropriatamente attribuito all’imprinting) e quel sentimento reale e duraturo che nasce dalla profonda conoscenza, dall’affetto e dalla completa accettazione dell’altro.  
Fanno parte del racconto anche un paio (o forse più) di immancabili fate madrine, che aiutano Anna ad uscire dal proprio guscio e a compiere quella trasformazione che la porterà farsi accettare da se stessa prima che dagli altri… perché, in fin dei conti, quel lieto fine che tanto desidera non è poi così irraggiungibile. Infatti, l’improvvisa trasformazione da ‘brutto anatroccolo’ a 'cigno' inizia a risvegliare anche l’attenzione di Marco che, ingenuo e miope di fronte all’evidenza come solo gli uomini sanno essere, inizia finalmente ad aprire gli occhi.
Deliziosamente scorrevole e coinvolgente, questo racconto ci porta a immedesimarci nella simpatica Anna, a sperimentare il suo stesso batticuore e a domandarci di volta in volta “come avrei reagito io?”.
(Da qui: attenzione spoiler)
Carina anche l’idea di chiudere il tutto con il punto di vista di Marco e la sua ‘epifania’ sentimentale, ma se proprio vogliamo trovare una pecca, devo ammettere di aver trovato il finale un po’ troppo precipitoso. La comparsa improvvisa e la subitanea liquidazione dello “stalker” e lo stesso improvviso risveglio emotivo del bell’addormentato Marco stanno un po’ stretti in quelle poche ultime pagine, e forse avrebbero trovato uno spazio più appropriato con una trattazione più ampia. Diciamo pure che mi sarei gustata volentieri un altro capitoletto prima del lieto fine.  
Ad ogni modo, ho trovato questo libro davvero piacevole romantico: non posso che consigliarlo a tutte le ragazze che continuano a sognare l’amore, piccolo o grande che sia.

Buona lettura!
Serena

5 commenti:

  1. Ho letto i primi capitoli e da allora che lo voglio leggere così come l'altro suo libro... ^_^ prima o poi mi deciderò a fare un ordine su internet anche se è una cosa che mi repelle... =p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, nelle biblioteche è introvabile... per fortuna che una mia amica lo aveva!

      Elimina
  2. Ciao Serena, volevo avvisarti che ti ho assegnato un altro premio qua: http://clary-booktime.blogspot.it/2012/04/my-beautiful-blog-award.html

    RispondiElimina
  3. Mi ispira...
    Spero di non disturbarti e forse l'avrai già ricevuto ma c'è un premio per te
    http://ilmondoracchiusoneilibri.blogspot.it/2012/04/premio-my-beautiful-blog-award.html

    RispondiElimina
  4. Grazie ad entrambe per la vostra gentilezza, siete fantastiche :D
    Serena

    RispondiElimina